Vai al contenuto

Gestione dell’Eredità Digitale: Il Futuro delle Tue Informazioni Online dopo la Morte

Eredità digitale onoranze funebri Brioschi

Eredità digitale: Cosa fare quando una persona amata muore?

Con l’avanzamento della tecnologia e l’uso di internet su larga scala, il concetto di eredità digitale è diventato sempre più rilevante. Sappiamo che con un testamento si può decidere a chi lasciare i beni materiali, ma hai mai pensato a cosa succede in caso di morte agli account social? All’indirizzo email? Alle chat? E alle informazioni che si trovano online? Quando una persona muore, cosa accade ai suoi account sui social media, alle informazioni personali e ai dati online?  e alle nostre chat? Continueranno ad esistere anche dopo la morte? Esaminiamo il delicato mondo dell’eredità digitale e come prepararsi per gestire questa nuova frontiera dopo la morte.

Cosa è l’eredità digitale

Per patrimonio digitale si intende tutto quello che viene conservato su supporto elettronico e/o online e che abbia valore patrimoniale ma anche semplicemente affettivo. Parliamo quindi di file, account, messaggi di posta elettronica, comunicazioni via chat, contenuti social, criptovalute. I notai italiani si occupano di eredità digitale dal 2007, ma la materia è molta complessa e il quadro giuridico incerto. In linea di massima si cerca di tutelare il diritto di privacy del defunto con l’interesse di eredi che lo vorrebbero ricordare.

Dispositivi Vs Patrimonio digitale

Mentre i dispositivi fanno parte dei beni materiali che si possono trasferire a terzi, il patrimonio digitale segue altri percorsi, quindi non comporta che gli eredi dl dispositivo siano gli eredi del contenuto e che possano accederebbe ai dati memorizzati nei dispositivi.Utente e password dei dispositivi infatti fanno parte del patrimonio digitale.

È deceduta una persona cara?
Possiamo aiutarti subito!

Gestione delle Informazioni Online

Testamento Digitale: Molte persone stanno ora includendo dettagli sui loro account online nei testamenti, fornendo istruzioni specifiche su cosa fare con i loro dati digitali dopo la morte. Questi documenti possono includere password, istruzioni su cosa fare con gli account o desideri per la conservazione di determinate informazioni online.
 
Servizi di Gestione dell’Eredità Digitale: Esistono servizi specializzati che aiutano le persone a organizzare le proprie informazioni digitali, consentendo loro di pianificare la gestione dei loro account online dopo la morte. Questi servizi possono includere la conservazione di dati sensibili, istruzioni per cancellare o conservare determinati dati e l’accesso a specifici account.

Consigli pratici per l’eredità digitale

La via più breve per gestire l’eredità digitale è quella di lasciare a un parente/ amico fidato tutte le credenziali di accesso con le istruzioni sul cosa fare in caso di morte., dagli account social alle app, a quelle del telefono, etc..o di integrare il proprio testamento con questi dati (ricordandosi di aggiornarlo tutte le volte che si cambia qualche dato). Meglio preoccuparsi in vita di quello che succederà dopo la morte.

È deceduta una persona cara?
Possiamo aiutarti subito!

Gli Account Social dopo la Morte

I social raccolgono quantità enormi di dati che rilasciamo mentre utilizziamo le varie piattaforme e che vanno protetti e tutelati anche dopo la morte. Le diverse piattaforme social hanno politiche diverse riguardo ai profili degli utenti deceduti.

Alcuni consentono la trasformazione dell’account in un “memorial” per permettere ai parenti di commemorare il defunto, altri offrono la possibilità di cancellare l’account o richiedere informazioni sulla gestione dell’eredità.

Eredità digitale Facebook

Facebook è tra tutti i social quello che ha predisposto soluzioni più appropriate a riguardo di una persona deceduta. 
In caso di morte, grazie ad un form specifico messo a disposizione dalla piattaforma, parenti o amici possono comunicare a Facebook il decesso di quella persona e scegliere cosa fare con quell’account.
Le scelte sono due: rendere il profilo commemorativo o chiuderlo definitivamente.

Profilo commemorativo Facebook

L’account della persona deceduta può essere usato per commemorare la persona stessa  grazie alla pubblicazione di messaggi da parte di parenti e amici.
Infatti, quando si comunica alla piattaforma il decesso di un caro, la piattaforma prevede che il suo profilo diventi commemorativo e quindi parenti e amici possano ricordare la persona scomparsa anche senza accedere direttamente al suo account. 
Rendere commemorativo il profilo significa “lasciare in eredità” il proprio account.
Questa operazione è da farsi quando la persona è ancora in vita e permetterà di indicare l’erede, il quale potrà gestire l’account senza però avere accesso diretto al profilo del caro deceduto (lo farà quindi dal suo account personale).
Quindi il contatto erede potrà aggiornare l’immagine di copertina, pubblicare o eliminare post, scegliere chi può vedere e condividere i post, richiedere la cancellazione dell’account.
Non potrà invece acceder al tuo account, leggere i tuoi messaggi, inviare richieste di amicizia, rimuovere amici.
Per farlo, nelle impostazioni del profilo c’è una sezione dedicata  che si chiama “Contatto Erede”.
Il contatto erede designato, verrà a conoscenza del suo ruolo, e quindi potrà postare, cambiare l’immagine e accettare nuove amicizie, solo quando il profilo diventerà commemorativo.
 
Altromodo si può richiedere l’eliminazione del profilo, cancellando in modo definitivo tutte le foto, i post e le informazioni che la persona aveva lasciato quando era in vita.
 

È deceduta una persona cara?
Possiamo aiutarti subito!

Eredità Digitale Instagram

Della stessa famiglia di Facebook, anche Instagram permette di trasformare il profilo della persona deceduta in un profilo commemorativo. Per farlo, parenti o amici dovranno scrivere direttamente al team di Instagram allegando un documento o un link che certifichi la morte. Instagram infatti, ad oggi non permette di designare un erede ma sarà l’erede stesso a dover richiederne la gestione.
 
Se invece si vuole far cancellare l’account del caro deceduto, bisognerà inviare tutta una serie di documenti per ottenerne la chiusura.

Eredità digitale Twitter / X

Twitter non offre tutte le possibilità di Facebook. Il profilo non può essere trasformato in un profilo commemorativo. L’unica cosa che possono fare i famigliari è richiederne la rimozione, sia dell’account che e dei suoi post.
 

Il Ruolo dei Familiari nell’eredità social

Senza accesso alle credenziali dell’account, può essere difficile per i familiari gestire o cancellare l’account di una persona defunta. Alcune piattaforme richiedono documentazione legale per dimostrare il decesso prima di concedere accesso o assistenza. 

Eredità digitale dell’account Google

L’account Google porta con é, oltre alle email, anche tutta una serie di informazioni riguardanti l’uso dello smartphone, le ricerche online, la localizzazione, etc…
Proprio per tutelare questi dati, anche Google si è mosso un po’ come Facebook, lasciando la possibilità agli account di designare un contatto fidato per lasciare in eredità le nostre informazioni.
Nello specifico, nelle impostazioni dell’account Google, si può impostare la persona da contattare quando il profilo resta inattivo per molto tempo.
La sezione “Gestione account inattivo” deve essere impostata dal proprietario dell’account, che oltre a indicare l’erede (tramite email e numero di cellulare), dovrà segnalare anche quanto tempo deve passare per considerare l’account inattivo (es. 12 mesi).
Trascorso il tempo indicato nella sezione “inattivo”, Google considererà l’account morto e profilo e dati saranno rimossi definitivamente.

Impatto Emotivo ed eredità digitale

La gestione dell’eredità digitale può avere un forte impatto emotivo sui familiari. Trovare ricordi personali, conversazioni o contenuti online del defunto può portare ad emozioni contrastanti. È quindi importante affrontare questo aspetto con sensibilità e rispetto.

È importante tutelare tanto la privacy del caro deceduto quanto la sua memoria nelle persone che hanno sofferto la perdita”.

Come Prepararsi per l’Eredità Digitale

  • Documentare le Credenziali: una buona prassi è documentare le credenziali dei propri account digitali in un luogo sicuro e comunicare tali informazioni a un familiare di fiducia o includerle nel testamento.
  • Pianificare e Comunicare: esprimere chiaramente i desideri sulla gestione dell’eredità digitale, includendo istruzioni specifiche nei testamenti o comunicando i desideri a persone di fiducia.
  • Esplorare Servizi di Gestione: esaminare e utilizzare servizi di eredità digitale che offrono soluzioni per organizzare, proteggere e gestire i dati digitali dopo la morte.
 
L’eredità digitale è diventata una parte significativa della nostra vita moderna, e gestirla dopo la morte è diventato un aspetto importante della pianificazione successoria. Prepararsi in anticipo può alleviare lo stress per i familiari e garantire che i tuoi desideri relativi ai tuoi dati digitali vengano rispettati.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, non esitare a telefonarci o  contattarci.